Arrosto di coniglio al latte

21:36 Greta Giordano 5 Comments

Ciao, stasera è il momento della ricettina della settimana!
Il protagonista di questa ricetta è il coniglio. Devo dire che non lo cucino spesso, anzi raramente, perchè rientra in quella cerchia di animali che ritengo non dovrebbero essere cucinati (come il cavallo, l'agnello, le quaglie...). Avendo le mamme a pranzo ho deciso di fare un piatto leggero e delicato e per questo ho scelto questo piatto.

ARROSTO DI CONIGLIO AL LATTE

INGREDIENTI
1 coniglio (tagliato a pezzetti)
50 grammi di burro
100 grammi di prosciutto cotto in una sola fetta
1 cucchiaio di farina
1 litro di latte
sale q.b.

Tritate grossolanamente la fetta di prosciutto cotto

                                       

Fate sciogliere in una casseruola 50 grammi di burro

                             

                             

Rosolate il prosciutto cotto tritato grossolanamente con la farina per una decina di minuti

                             

                              


 Aggiungete il coniglio a pezzi.

                             

Fatelo colorire, salatelo e copritelo con un litro di latte

                             
 
Cuocete a fuoco moderato per un'ora e mezza finchè il latte non si è consumato e rappreso.

                               

                               
 
Va servito caldo.
Con questo piatto abbiamo abbinato un ottimo vino rosso dell'azienda Colle Ciocco: un Montefalco rosso (vendemmia 2009)

                              

                                        

                                                    

Un abbinamento perfetto.
Ottenuto da uve Sangiovese, Sagrantino, Merlot ed altre uve a bacca nera. affinato in botti di legno di media grandezza per oltre un anno. Imbottigliato, evolve fino al quinto anno. E' un rosso ben strutturato, di grande armonia, dal profumo e gusto persistenti. A tavola: armonico con primi saporiti, carni rosse, selvaggina e formaggi stagionati.

Scheda tecnica

  • Produzione: 27000 bottiglie da 750 ml
  • Uve: Sangiovese 70%; Sagrantino 15%; Merlot 15%
  • Vinificazione: fermentazione in acciaio. Macerazione di circa 3 settimane
  • Maturazione: in botte di rovere francese da 25 ettolitri per un anno
  • Affinamento: in bottiglia per 24 mesi. E’ un vino che può continuare ad affinarsi per almeno 4-5 anni
  • Caratteristiche organolettiche: colore rosso rubino intenso. Al naso si rivela profondo e complesso, con sentori di prugna, ciliegia, foglia di tabacco e spezie. In bocca è di buona struttura, equilibrato e persistente. Di grande bevibilità
  • Abbinamenti: si abbina a primi piatti saporiti come strangozzi al tartufo, tagliatelle con sugo d’oca e risotto ai porcini. Perfetto con secondi piatti a base di carni rosse
  • Temperatura di servizio: 16°C
 Sito ColleCiocco

Buona serata!!!!!  

Potrebbe piacerti anche...

5 commenti:

  1. mmmmmmmmmmmmmmmmmm mamma mia che buono...*_*..sarà pure mattina ma mi si è aperto l'appetito...>_<

    RispondiElimina
  2. Una ricetta niente male, voglio provare a
    farlo anch'io sembra buonissssimo.Ciao!

    RispondiElimina
  3. Questo commento è stato eliminato dall'autore.

    RispondiElimina
  4. interessante la tua ricetta... un piccolo consiglio? come posso sostituire il burro? sai dopo le feste bisogna rimettersi a dieta!!!:-(

    RispondiElimina
  5. Ciao Marinuccia, potresti provare con dell'olio di oliva....:D anche io sono a dieta :/ :D

    RispondiElimina