Passa ai contenuti principali

Sandwich di acciughe

Ciao, oggi ricettina light, dove ho utilizzato tre prodotti di aziende diverse con le quali sto collaborando.

I tre prodotti sono questi






1) Vino bianco Domasino dell'Azienda agricola Sorsasso
Ha un colore paglierino ed è un vino molto fresco e bevibile. Ha un profumo floreale e fruttato.
Vi riporto la scheda

 
ETA’ DEI VIGNETI | Tra i 10 e 30 anni
CARATTERISTICHE DEL SUOLO | Ghiaioso e calcareo
ESPOSIZIONE VIGNETI | Terrazzamenti ad Est, Sud-Est
ALTITUDINE | Tra i 250 ad i 300 metri
VENDEMMIA | Da metà settembre ad inizio ottobre
AFFINAMENTO | Tre mesi in vasche di acciaio inox
MATURAZIONE IN BOTTIGLIA | Due mesi
GRADO ALCOLICO | 13%

UVE: VERDESA 60%, SAUVIGNON 35%, TREBBIANO 5%

Caratteristiche organolettiche

Colore | Giallo paglierino brillante
Profumo | Complesso con note di spezie e frutta esotica
Sapore | Fresco, Armonico, molto sapido con una nota finale di Mandorla dolce e pompelmo
Invecchiamento | 2/3 anni
Abbinamento Gastronomico | Pesce di Lago, carni bianche, antipasti, frittate di verdura
Temperatura di servizio | 7/9 gradi

2) Olio extra vergine di oliva dell'azienda Basso Fedele & figli srl. E' un olio di categoria superiore  ottenuto direttamente dalle olive e unicamente mediante procedimenti meccanici. E' un prodotto genuino e dal sapore delicato.
E' gradevolissimo nell'uso a crudo, in cottura ed è consigliato in qualsiasi dieta.

3) Origano dell'azienda Kazzen s.r.l.

Per questa ricetta ho preso spunto dal sito di Donna moderna

SANDWICH DI ACCIUGHE

Ingredienti (Per 4)

8 etti di acciughe
250 gr di ricotta
20 gr di parmigiano 
prezzemolo
un cucchiaino di origano secco (Kazzen s.r.l.)
un bel grappolo di pomodori datterini
1/2bbicchiere di olio extra vergine di oliva (Basso Fedele & Figli s.r.l.)
sale

Occorre rivestire una teglia con un foglio di carta forno. Lavate le acciughe e togliete la lisca. Disponete uno strato di acciughe sulla teglia, con la pelle rivolta verso il basso.  Lavare e tritare il prezzemolo, aggiungerlo in una ciotola alla ricotta, al parmigiano, all'origano. Mescolare il tutto e salare
Ecco la crema

                                      
 
 Occorre mettere il composto così ottenuto sulle acciughe nella teglia. Coprire poi con le acciughe che sono rimaste (mi raccomando la pelle deve essere rivolta verso l'alto).
Condire le acciughe con un filo di olio etra vergine di oliva.

                             



Mettere la teglia in forno per 15 minuti a 180°
Nel frattempo lavate e tagliate a dadini i datterini. Condirli con un filo di olio e salarli.


                           


  Togliete  dal forno la teglia

                               


Fate un letto di pomodorini su di un piatto, e sopra adagiatevi le acciughe.

                             


   E poi portate il tutto in tavola accompagnato con dell'ottimo vino bianco... CIN! :D



Commenti

  1. buonissimi.... davvero gustosi! :)♥

    RispondiElimina
  2. Risposte
    1. Lo sono, sono passata da te... La borsa e' bellissima :)

      Elimina
  3. adoro il pesce azzurro.buonissimoooooooooooooooooo,fatto poi con ottimi prodotti è il massimo

    RispondiElimina
  4. non conoscevo questo brand , vino ottimo ed è stato abbinato a una ricetta golosaaaaaaaaa..gnam gnam

    RispondiElimina
  5. ciao mi sono unita al tuo blog,ti lascio l'indirizzo del mio se vuoi passare, mi fa piacere.ciao
    http://libricheamore.blogspot.it/

    RispondiElimina

Posta un commento

Post popolari in questo blog

Privacy e cookies policy

I l Garante della Privacy ha recepito una Direttiva Europea che impone agli amministratori delle pagine web di mostrare ai visitatori un banner che li informa di quale sia la politica dei cookie del sito che stanno consultando e di subordinare la sua accettazione al proseguimento della navigazione. Si aggiunge dal 25 Maggio 2018 il nuovo Regolamento Europeo in materia di Protezione dei Dati Personali ( GDPR ), approvato e adottato dal Parlamento europeo nell' aprile del 2016. Sostituisce la Direttiva 95/46/CE sulla protezione dei dati. L' obiettivo del GDPR è quello di raggiungere un livello elevato di protezione dei dati nell' ambito dell' UE e di proteggere tutti i cittadini dell' UE dalle violazioni alla privacy e ai dati. Cosa significa in pratica?  Ogni titolare di sito web/blog, deve Informare i suoi Utenti, in maniera Esplicita, su come vengono trattati i Dati Personali. In questa pagina sono descritte le modalita' con cui le informazioni personali vengon

Pitti Fragranze 2015: 38°N 16°E Italia di Richard Lüscher Britos

La fragranza di oggi è 38°N 16°E Italia di Richard Lüscher Britos                                                                                 I profumi Richard Lüscher Britos sono 100% naturali. 75% dei componenti sono biologici. I profumi sono inoltre privi di additivi sintetici 38°N 16°E: Italia - Bergamotto, Fiori d’arancio, Sandalo  • Quale leggenda si cela dietro al dolce profumo di questo frutto dorato?  • Da dove proviene il profumo mielato della primavera calabrese?  • Quali profumi provenienti da altre culture si incrociano armoniosamente con quelli delle tradizioni calabresi?  Jean-Claude Richard, il fondatore della ditta Farfalla, è l’artefice di questo profumo. Esperto in osmologia, si dedica da più di 30 anni alla creazione di profumi naturali. Accord I - The Golden Fruit Con il suo aroma fresco eppure dolcemente fruttato, l’olio di bergamotto – estratto dalle scorze dell’agrume giallo brillante – è una delle migliori essenze del mondo. I locali ci hanno raccontato ch

Olio di Baobab, una vera coccola per la pelle......Les Huileries du Sahel!

Oggi vi presento la mia nuova collaborazione con Les Huileries du Sahel , un prodotto nuovo, un olio per il corpo e per i capelli ottenuto dal Baobab . L'olio Baobab    è un potente antiossidante che previene le smagliature, migliora l'elasticità della pelle e promuove la rigenerazione dei tessuti. Il Baobab è l'albero nazionale del del Madagascar e del Nepal. USI DEL BAOBAB Le foglie sono usate come vegetale commestibile in tutte le aree di distribuzione del continente africano, compresi il  Malawi , lo  Zimbabwe  e il  Sahel . Sono mangiate sia fresche che sotto forma di polvere secca. In  Nigeria , le foglie sono localmente note come kuka, e sono usate per produrre la zuppa di kuka. La polpa secca del frutto, dopo la separazione tra i semi e le fibre, viene direttamente mangiata o mescolata nel  porridge  o nel  latte . I semi sono usati principalmente come addensante per le zuppe, ma possono anche essere  fermentati  in  condimenti ,  arrostiti  per un