Pitti Fragranze 2017: UNUM

17:19 Greta Giordano 5 Comments



UNUM è una Maison Olfattiva caratterizzata da un’anima forte, le cui fondamenta sono ancorate ad un pensiero mistico che va oltre le religioni. UNUM parla di Spirito, non solo di Spiritualità, e nasce dalla consapevolezza che lo Spirito va oltre ogni confine, abbracciando e pulsando la linfa vitale di ogni uomo, facendo tesoro delle proprie tradizioni.

UNUM è una sartoria olfattiva aperta ad ogni contaminazione artistica, che attinge dal profondo di ognuno. È il gesto, il respiro e il sapore di una storia vera da raccontare, di una vita vissuta e non inventata. UNUM è Arte, e l’Arte non sente confine, chiusure o censure.


                                                                                     







Extrait de Parfum 100 ml, disponibili da settembre 2017. 


LA VS
Chi vive in una cerimonia non può che immaginare il divino. Ma divino è Bellezza, è mistero, è gotico che sale dal sapore dell’elevato.”

L’Incenso degli incensi, LAVS è come un atelier dove si incontrano i fondamenti rituali di Palissandro, gli inni liturgici d’oro dell’Opoponax, le fibre nobili dell’Ambra, la sinfonia mistica della Fava Tonka; le volte pungenti dell’Elemi, la connessione armonica dei chiodi di Garofano, del Labdano sacrale e dello speranzoso Coriandolo. Il suono olfattivo celebra gli eventi, trascinando verso le vette più alte del pensiero, dove con il
Pepe Nero si compie la metamorfosi dello Spirito. Il canto dei colori, la gemmatura della nuvola del Cardamomo, l’attimo assoluto sono un unico corpo, rappresentazione di un’urgenza interiore, nel sensuale consacrato di un Gelsomino che evoca sogni assoluti. Il tempo puro oltrepassa quello reale, dove sconfina l’Arte perché ricca di un mistico canto, mistero che nessuna parola può raggiungere. Perché il mistero è così profondo ed intimo da non toccare il linguaggio umano, è il non conoscibile senza ragione, è il profumo che avvolge l’incanto e che evoca l’Infinito.

                                    

                                                                                         





Extrait de Parfum 100 ml: 175 euro 


OPUS 1144
Come un gesto di posa della prima pietra gotica nel mondo

Una pietra da piantare nella terra, la consapevolezza di nuova vita comune: quella di costruire il pensiero tra una pioggia e un corpo di desideri. Lo spazio generato è il nuovo simbolo del vuoto, sottratto alle leggi della natura, privato del terreno e fatto volare in alto. L’anima si lascia andare, partecipando spiritualmente ad un enigma che racchiude il segreto, iniziato nel 1144 con un gesto sensibile che svela l’amore totale.
Piove sotto un cielo di ambra grigia, componendo nel fondamento opere di vaniglia e di muschi, crescendo nel legno di Sandalo, generando la connessione con ciò che è l’uomo e quel che dovrebbe essere. Si percorrono le vie gotiche dell’edificazione, nella danza esistenziale dello spazio senza più tempo. Le tensioni si purificano coi legni di Cachemere, nell’eco inquieto dell’Iris, bagnando il volto del destino archiacuto con le lacrime del Benzoino, conducendo alle partiture dell’abbraccio pacifico dell’Orchidea. Un credo dal molteplice senso cambia l’ordine degli alti, nella solitudine creativa di conoscersi e di dimorare dove l’ora del suono fissato dall’Elemi. Le immagini si elevano fino a toccare le vette più alte del sogno, accogliendo con stupore innocente il Gelsomino, il Mandarino e il Limone. 


                                                                                        







Extrait de Parfum 100 ml: 175 euro 


ROSA NIGRA
“Credere che la luce possa bagnare il marmo puro di una scultura rendendolo trasparente.”

Il sole lo colpisce, e nell’esplosione lo rende privo di materia, scollegandolo dal mondo con una forza propulsiva che tende ad oltrepassare l’infinito, liberandolo dal peso e trasformandolo nel trasparente. La luce filtra, fa liquefare il bianco scoprendo linee conduttrici che parlano di un santuario alla rosa; il legno antico si manifesta, l’ineffabile legnoso del Cachemire prende il sopravvento. La sua tensione libera istinti pregiati dei muschi di cervo, regolati dall’Ambra con sfumature di vaniglia. La falsa semplice in silenzio solleva l’animo del cuore con riflessi di fresia, nella dissonanza immaginativa del Sandalo, l’ineffabile senso del frutto di pesca e le gemme snervanti dell’Assenzio Maggiore, miracoloso fusto rivelativo del sublime attraverso la follia che esalta e che conduce. L’io è infranto, oltre la metamorfosi della rosa falsa, oltre la logica del sublime. E si vive una dimensione segreta, enigmatica ed esuberante. Bisogna credere nella Rosa Nigra, dove la realtà più appropriata è la sua forma immaginativa.


                                                                                         







Extrait de Parfum 100 ml: 175 euro 


ENNUI NOIR
Materia magmatica che non evolve ma che ci fa restare in quel profondo dove l’animo umano trova la sua nebbia per annullarsi al passaggio geniale ed immaginario dell’arte lontana dal quotidiano

La noia nera custodisce perché generata in solitudine, si fa scudo contro la mediocrità dietro la porta del quotidiano. Proietta in un’altra dimensione, lontana da ogni contaminazione banale e certa, conduce ad una riflessione su sé stessi e sulla propria esistenza. La vaniglia, connessa al Vetyver e alla complessità di un Patchouly di Sumatra, di Singapore e del Borneo, abbatte il muro dell’iperattivo in cui il tempo vuoto si configura come un orizzonte di possibilità. Non si tratta più di far passare il tempo, ma accettare il suo passaggio inesorabile. La nebbia del perduto s’infittisce nel cuore, nel bosco incantato dei legni di cedro, sul tappeto umido dell’Eliotropio, amante di quella solitudine che fa tenere gli occhi socchiusi. Nell’infinita materia del tempo perduto e ritrovato, fermenta la ragione con la storia di un Mirto, che nasce come la materia da un terreno povero, innalzandosi e abbracciandosi alla lavanda.


                                                                                          




Extrait de Parfum 100 ml: 175 euro 


SIMPHONIE-PASSION
Zona di respiro odoroso di una musica sospesa che interroga il silenzio per edificare la potenza legnosa delle lacrime nere che scolpiscono la storia e l’infinito”

Symphonie-Passion parla ad ogni tempo perché intrinsecamente legata ad un cammino, una scala di pietra di un campanile che sale circolare verso una tribuna infinita di sensazioni, che incidono nel legno il nome di colui che suona umile, ma commuove, stupisce e meraviglia, in cui ogni uomo dovrebbe ritrovarsi per essere consapevole di ciò che si è.
E’ questo il mondo della Musica: lasciarsi trascinare dalla pelle, dal sorriso e dalla sofferenza, lacrime nere dell’Infinito. Come un legno di cedro muove la sponda del fondo, maestoso e possente, pungente come le sue foglie, e che incarna musicalmente, abbracciato al muschio e al sandalo. Trapasso dal cuore di Vetyver, coinvolto assieme al Cachemeran, in una combinazione tra antico simbolico e moderno tecnologico. Apre ma conclude il viaggio gregoriano della Passione, il concerto olfattivo di Limone e Peonia, unione tra verità e dolcezza, tra rottura e carezza cromatica.


                                                                                    





Extrait de Parfum 100 ml: 175 euro 


IO NON HO MANI CHE MI ACCAREZZINO IL VOLTO
Estratto dal cuore di chi nella vita è riuscito a dipingere con uno scatto i sentimenti dell’uomo e del patire, e col respiro anticipatore dello scatto, il profumo autentico della verità della vita

Fragranza ispirata alla serie fotografica realizzata da Giacomelli nel 1961 presso il Seminario vescovile di Senigallia, inizialmente intitolata “Pretini” e poi rinominata da Giacomelli Io non ho mani che mi accarezzino il volto(dal titolo di una poesia di padre David Maria Turoldo), in cui le immagini raccontano la sofferenza di chi, giovane, ha fatto una scelta di vita che lo porta a essere solo.
Realizzato con una verniciatura metallica, il flacone ricorda l'inseparabile macchina fotografica di Mario Giacomelli; il tappo è rivestito con uno speciale ed esclusivo tessuto in pelle e metallo che chiunque può "plasmare" per rendere unica la sua opera profumata che richiama la "danza" delle vesti talari dei Seminaristi; la materia del tessuto, come la fragranza del resto, rievoca la borsa delle attrezzature di Mario Giacomelli intrisa di tabacco.


                                                                                          







 Extrait de Parfum 100 ml: 180 euro 


Kaon
Via Prenestina Nuova 301/C 00036 Palestrina (RM) Tel 06-95463229 / Fax. 06-95461240 www.kaon.it info@kaon.it
Ufficio Stampa Simonetta Carbone
Corso Sclopis 6 10126 Torino Tel 011 19706371 Cell 3356505656 simonettacarbone@simocarbone.it 

Potrebbe piacerti anche...

5 commenti:

  1. adoro le fragranze belle e avvolgenti ,queste nuove per me ,non vedo l'ora di provarle

    RispondiElimina
  2. Davvero particolari queste profumazioni, dalla descrizione sembra già di sentirle

    RispondiElimina
  3. Devono essere a dir poco favolose queste fragranze. I pack sono davvero originali :O

    RispondiElimina
  4. Queste fragranze mi incuriosiscono davvero tanto, voglio provarle sono una piacevole novità per me

    RispondiElimina
  5. Amo e seguo con interesse la profumeria di nicchia, un settore sempre in crescita. Questo marchio mi incuriosisce moltissimo!

    RispondiElimina