Al carcere di Mantova si insegna a fare il caffè espresso

dicembre 20, 2018

Una macchina La San Marco è stata protagonista del 1° corso di caffetteria che ha formato 11 detenuti con le tecniche base e i fondamenti di Latte Art











L’arte di fare il caffè come possibilità di riscatto. È questa la visione alla base del progetto di sostegno promosso dall’Associazione volontari “Centro Solidarietà Carcere” di Mantova al quale ha recentemente preso parte La San Marco Spa, storica azienda di Gradisca d’Isonzo (GO) produttrice di macchine da caffè, macinadosatori e altre attrezzature professionali per bar a ristoranti, tra le più conosciute al mondo.

Avviato lo scorso mese di ottobre, con una prima edizione che ha riscosso grande successo sia da parte degli organizzatori che dei partecipanti, il progetto ha coinvolto 11 detenuti della Casa Circondariale di Mantova in un corso accelerato di caffetteria suddiviso in tre diverse giornate, per una durata totale di 18 ore.

Alla guida del corso, la trainer Renata Zanon, vincitrice della tappa Espresso Italiano Champion 2018 di Conegliano (TV), che ha accompagnato i partecipanti alla scoperta delle regole d’oro per l’estrazione di un buon caffè espresso e delle tecniche fondamentali per la creazione di gustosi cappuccini e Latte Art. Al termine delle lezioni, ciascun partecipante è stato sottoposto ad un piccolo esame finale ed ha ottenuto un attestato di frequenza che potrà essere esibito ai fini del reinserimento nel mondo del lavoro.

Il progetto, patrocinato dall’Ing. Giuliano Bianchi della Lubiam srl di Mantova, ha visto l’esclusiva fornitura di un modello automatico 100 Touch La San Marco con il quale alunni e insegnante hanno potuto cimentarsi in entusiasmanti prove pratiche e dimostrazioni. Tra gli sponsor dell’iniziativa, anche la friulana Latte Vivo e la veneta Dersut Caffè, che hanno messo a disposizione dei corsisti latte fresco e profumate miscele di caffè.

Poter far pratica utilizzando una macchina La San Marco ha significato molto per i ragazzi.” – racconta la Zanon – “Il modello utilizzato, infatti, non solo li ha proiettati in una dimensione professionale reale, simile a quella che mi auguro possano trovare una volta usciti dal carcere, ma ha anche permesso loro di comprendere l’importanza di lavorare con una macchina affidabile e sicura, in grado di garantire la massima qualità del prodotto in tazzina”.


La San Marco Spa – www.lasanmarco.it
Fondata a Udine nel lontano 1920, La San Marco Spa è un’azienda italiana che ha contribuito ad esportare con successo in tutto il mondo la grande tradizione dell’espresso italiano e che oggi si posiziona ai vertici dei costruttori mondiali di macchine per caffè. L’azienda, con sede a Gradisca d’Isonzo (GO), unendo tradizione e tecniche quasi centenarie alle più innovative tecnologie contemporanee, ha contribuito all’evoluzione dell’intero settore proponendo soluzioni sempre più rivoluzionarie e tecnologicamente avanzate. Tra queste, l’esclusivo brevetto LEVA CLASS© (Controlled Lever Anti-Shock System), specificatamente sviluppato per le tradizionali macchine da caffè a leva, per le quali La San Marco è internazionalmente riconosciuta come leader mondiale nel settore.        
Oggi La San Marco produce una vasta gamma di macchine da caffè espresso professionali - apprezzate per l’alta affidabilità, il design ricercato e la qualità attribuita al prodotto in tazza - macchine da caffè a capsule, macinadosatori e altre attrezzature per bar, ristoranti e hotel localizzati in oltre 120 paesi del mondo. Tra le più recenti innovazioni si ricordano ACT, SMART e la prestigiosa Leva Luxury.


Per ulteriori informazioniStampa La San Marco
Elena Di Giusto – elena.digiusto@bluwom.com
Tel. 0432 886638

26 commenti:

  1. A great post! < 3
    I am following you and invite you to me
    https://milentry-blog.blogspot.com

    RispondiElimina
  2. Wow che macchina per il caffè spaziale! Io devo acquistarne una per casa quindi mi piacerebbe trovare una soluzione professionale ma utilizzabile in maniera casalinga.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. queste macchine ho l’impressione che siano solo professionali, per bar, ristoranti etc…..

      Elimina
  3. Un'iniziativa molto bella ed utile per questi ragazzi: tranne che per i casi di reati gravi, in cui sono per la detenzione punitiva, (vedi mafia, omicidi volontari ecc.) per i reati minori è importante che il carcere sia rieducativo,

    RispondiElimina
    Risposte
    1. condivido oin pieno ciò che hai detto….. io per i reati gravi sono molto dura….. andrei quasi oltre l’ergastolo. Comunque il carcere rieducativo lo promuovo in questo caso

      Elimina
  4. Una bella possibilità di riscatto questo corso; fare il caffè è una vera e propria arte e poter seguire un corso, fare un esame e avere un attestato deve essere stato emozionante e un grande stimolo per loro! :-)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Penso di si, penso che sia una possibilità per loro non da poco….. quasi come ripartire da zero….

      Elimina
  5. Queste sono le iniziative meritevoli che a mio parere scaldano il cuore! L’arte di fare il caffè come possibilità di riscatto, mi sembra davvero un'idea geniale ^^

    RispondiElimina
  6. Un bel progetto che offre possibilità di riscatto un iniziativa lodevole

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Condivido con te il fatto che sia una iniziativa lodevole

      Elimina
  7. Sono sempre stata a favore di questo tipo di attività nelle carceri (ovviamente se si tratta di reati "minori" per altro tipo di reati che mi rifiuto perfino di nominare perché chi li commette non è una persona, sono inflessibile). Bisogna rieducare alla legalità, chi sbaglia ha bisogno di credere in una seconda possibilità e sono felice che una grande azienda come questa abbia preso parte a questa iniziativa. Complimenti a loro!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Anche io la penso come te. Naturalmente per chi ha commesso piccoli reati. per il resto anche io preferisco non parlare che è meglio

      Elimina
  8. Una macchina spettacolare e fare il caffè è una vera arte

    RispondiElimina
  9. Ottima iniziativa, è importante creare opportunità per questi ragazzi una volta fuori dal carcere ..

    RispondiElimina
    Risposte
    1. naturalmente parliamo solo di chi ha commesso piccoli reati

      Elimina
  10. Un progetto ammirevole legato ad una vera e propria arte (sopratutto per noi italiani), quella di fare il caffè!

    RispondiElimina
  11. l'iniziativa di San Marco è lodevole.. dare un'opportunità a queste persone è importante, bravi!

    RispondiElimina
  12. Bellissima attività, complimenti per l'idea !

    RispondiElimina
  13. Una bellissima iniziativa, è importante che i detenuti imparino un mestiere per poter esserd reinserito nella società.

    RispondiElimina
  14. Apprezzo il progetto , giusto dare possibilità di riscatto ed aiutare le persone ad inserirsi nuovamente nella società e imparare ad utilizzare nuove tecnologie come questa moderna macchina per il caffè! Bella iniziativa 👍

    RispondiElimina
  15. Sai che non conoscevo questa iniziativa? Sembra davvero un progetto lodevole ;) Stupenda la macchina del caffè, dal design molto attuale!

    RispondiElimina
  16. Un'iniziativa lodevole quella di San Marco, un progetto sociale di grande importanza e arricchimento per i detenuti, ne sono certa.

    RispondiElimina
  17. Trovo che sia una bellissima iniziativa per chi ha commesso piccoli reatti.

    RispondiElimina

Powered by Blogger.