Un riassunto sui miei primi sei anni da blogger......

gennaio 24, 2019
Oggi non condivido alcuna collaborazione ne tanto meno nessuna recensione o ricetta.... Prendo un piccolo spazio per spiegare alcune cose sul mio blog, su ciò che faccio IO e su quello che pensano in generale le aziende (forse grazie anche alle sollecitazioni varie dei mass media).
Ho iniziato il percorso del blog circa 6 anni fa, curiosa e a piccoli passi. Sono una persona che ha sempre messo tanta passione nel suo lavoro e nei suoi hobby. Cerco sempre di fare il meglio e cerco sempre di migliorare ed evolvermi.
Il mio è un contenitore con un filo conduttore molto importante, il MADE IN ITALY, qualità ed eccellenza che sono riconosciute il tutto il mondo. Il mio blog è anche un contenitore dell'artigianato, un'arte che purtroppo sta scomparendo qui in Italia..... e questo lo dico con le lacrime agli occhi in quanto l'artigianato è arte, passione, fantasia, manualità..... un TESORO.
Ho sempre selezionato tutte le aziende e gli artigiani che sono qui sul blog. Ho sempre fatto ricerche particolari sia sui social che sui vari motori di ricerca.
Ma quello della ricerca è nulla a tutto il lavoro che viene svolto sul blog.
C'è chi da importanza al testo e chi importanza alle foto..... io sono una di quelle blogger che da più importanza alle foto.  Quindi occorre investire in macchine fotografiche o smartphone top di gamma con fotocamere all'altezza, occorre acquistare software per modificare e migliorare le foto.
Io sono uscita con due blog il Food and beauty passion e Il mio parfum blog (che da poco ho trasferito in questa pagina) blog di Profumeria Artistica. Avendo molti contatti con l'estero ho deciso di inserire anche una parte in inglese, corretto o no comunque è capito e ci sono stati svariati riscontri positivi per diverse aziende.


                                                                                 




Ci sono poi i social network da seguire: Facebook, Instagram, Twitter, Linkedin, e ora si sono aggiunti Pinterest e Tumblr..... (vi consiglio anche Vero, che è simile ad Instagram). Pubblicare, condividere e tenere sotto controllo tutti questi social richiede molto tempo....
Ma parliamo delle collaborazioni,,,, per quelle food inserisco una presentazione e successivamente in post separati le piccole ricette..... Ci sono delle blogger che sono veramente molto brave, fanno delle presentazioni davvero spettacolari..... io non  sono così brava ma il tempo che impiego è sempre tanto .... senza parlare del fatto che quando il piatto è pronto, bello o brutto che sia, occorre fotografarlo e intanto il cibo diventa freddo.

Blogger non è sinonimo di scrocconi o di truffatori.... io ho fatto delle recensioni a delle bustine di crema idratante, ma ne vogliamo parlare? l'ho fatto per non mettermi al livello dell'azienda che ha inviato dei piccoli campioni deprezzando e non riconoscendo il lavoro altrui.....
Per non parlare dei prodotti con scadenza brevissima e dei packaging dubbi....

In sei anni ho contattato e sono stata contattata da tante aziende e posso dire di aver ricevuto si tante soddisfazioni ma anche tante mail infamanti... Io sono una blogger che ha sempre fatto scegliere alle aziende ciò che mandare e decidere il quantitativo secondo le loro disponibilità. Non ho mai preteso nulla e non ho mai fatto capricci.....
Una cosa che non amo è lasciare i miei dati personali (indirizzo e numero di telefono) e alla fine non ricevere nulla.... Sinceramente vorrei vedere a quante persone fa piacere lasciare il proprio indirizzo ad estranei.... per quale motivo?



                                                                             



Riassumendo, non voglio essere pesante, riassumo qui la giornata di un blogger:
- ore 06.00 sveglia
- dalle 06.00 alle 07.00 ricerca aziende per eventuale collaborazione
- dalle 07.30 alle 11.00 controllo e cura dei social network, foto ai prodotti, modifica foto, controllo mail.
- dalle 13.30 alle 17.00 preparazione e pubblicazione post sul blog e condivisione sui vari social.
- dalle 18.00 alle 20.00 preparazione ricetta, foto e condivisione sui social.
- dalle 22.00 a fintanto che non si chiudono gli occhi per il sonno controllo  dei social.
Senza contare poi tutti i vari passaparola.

Io non sono una blogger che accetta qualsia collaborazione, a prescindere non collaboro con aziende cinesi, e non ho mai collaborato su Amazon. E' un blog di nicchia e di qualità  e per questo lo lascio pulito.

Tutto questo ha fatto si che il blog abbia raggiunto 620.000 visualizzazioni, e forse più in questo momento. Senza contare di tutte le restanti dei social e soprattutto di G+ che purtroppo a breve verrà chiuso.
Penso che sia ora che le aziende smettano di ricercare i follower fantasmi e i numeri gonfiati ed acquistati in primis per rispetto a loro stesse.
I bot? Si dice così?  ci sono tante che utilizzano queste applicazioni per gonfiare i like  e i follow..... ma ne vogliamo parlare? Pagine con 100.000 follow e 100 like a foto  ma come è possibile? ma anche 1000 like sarebbero sin troppo pochi per un numero così elevato di follow....
Dimenticavo, c'è un sistema per gonfiare i follower e i like..... fare foto in costume o biancheria intima sexy..... li lievita tutto in un attimo..... si certo, ma non aspettatevi commenti sul costume, o sul completino intimo .... :D

Per ultima cosa parliamo di tutti i costi che ha un blogger: computer (io ne ho acquistati tre in questi 6 anni di cui un Mac), reflex, smartphone top di gamma, webmaster, domini vari, tasse, poi se si va ad eventi spese per il trasporto e altro. Ma non per ultimo ci vogliamo aggiungere tutta la vista che perdiamo lavorando ore ed ore su pc?

Con ciò lascio la parola a voi.....scusate ma è da un pò che volevo inserire un post così..... dopo che il signor Bonolis ha detto la sua sui blogger nella trasmissione serale Ciao Darwin aggiungendosi ad una lista di persone che lo ha preceduto e che hanno seguito.



                                                                                   






19 commenti:

  1. Ho iniziato la mia attività di blogger un anno e mezzo fa. Ho scelto di parlare di musica rock e metal e di eventi musicali, lasciando qualche spazio per riflessioni personali e racconti di viaggi, perché sono gli argomenti che meglio conosco e che maggiormente mi fanno sentire a mio agio. Non scrivo molto spesso (anche se vorrei cambiare rotta), ho soltanto una pagina Facebook che fa capo al mio blog e non ho la disponibilità per comprarmi una macchina fotografica o un telefono migliore, ne per partecipare a qualche concerto in più come vorrei. Ho pochi follower, che puntualmente si e no che mettono un like, e non sono mai stata contattata da qualcuno per collaborazioni o lavori analoghi. Già così è difficile, faticoso e frustrante, non oso neppure immaginare come possa esserlo per te, che da 6 dedichi così tanto tempo ed attenzioni al tuo lavoro. Posso solo che ammirarti ed incoraggiarti a non mollare.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao ti ringrazio….. Il discorso fi avere pochi follower sulla pagina non vuol dire nulla…… e soprattutto i commenti o like…… Io personalmente ho notato che sulla pagina facebook tanto persone non mettono il follw ma comunque sono interessate alle aziende che ospito, ci sono stati diversi riscontri positivi. Non mollare neanche tu il blog, portalo avani , io penso comunque che alla fine chi saprà andare avanti non mollare nel difficile successivamente sarà premiato…..

      Elimina
  2. Credo che il tuo articolo sia un esempio per tutte le persone che non credano alle nuove figuri digitali complimenti l’articolo è scritto molto bene per essere dei blogger bisogna essere molto empatici e non è poco

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Non credono però ti dico una cosa…… io ho scoperto tantissime aziende facendo ricerche particolarissime con dei tag sui social o su google….. ho condiviso e poi successivamente è nato un tam tam delle altre blogger….. Da questo tam tam l’azienda non ha potuto che trarne beneficio anche perché il loronome e link sono su più pagine, ottegono così maggior visibilità cosa che prima non avevano.

      Elimina
  3. Io ho letto con piacere ,e nn posso che confermare le tue meritatissime visualizzazioni,sempre a testa alta,sei tu che decidi,e questo che fa la differenza.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. certo questo si, quello che desidero però è che non venga fatta di tutta l’erba un fascio. Immagino che ci siano persone che sfruttano questa cosa per farsi mandare prodotti o per essere pagati e poi magari non pubblicano…… non tutti siamo così…… Io sai quante volte sono rimasta fregata all’inizio?

      Elimina
  4. Buonasera Greta, hai anticipato il post che vorrei fare io il 27 gennaio 6° anno di vita del mio blog, e strano a dirsi hai scritto tutto ciò che ho in mente, un po per chiarire quello che penso sulla questione delle collaborazioni, probabilmente la mia sarà una ripetizione a quello che hai ampliamente detto tu, brava per aver espresso e chiarito tutto. Buona serata

    RispondiElimina
    Risposte
    1. sai io comunque sono veramente stufa anche di sentirne parlare in televisione…… il sigore ch ho citato nel post ha detto che riusciamo anche a croccare dei chiodi……. Io sincermente non ho bisogno dei prodotti che mi inviano le aziende….. posso acquistare tutto ciò che voglio….. il discorso è che io perdo tempo , ti offro un servizio (e anche curato) e quindi ci deve essere un interscambio……. Vorrei cedere chi lo fa per nulla…..e io mi accontento di ciò che mi viene mandato, so di blogger che fano delle pretese assurde e drammatizzano…… anche questo non è corretto in quanto alla fine di rimettiamo tutte…..

      Elimina
  5. Essere una blogger chiede molto sacrificio e soprattutto passione, complimenti per i tuoi 6 anni da blogger

    RispondiElimina
  6. Hai pienamente ragione, anch'io la penso come te. Purtroppo ci sono tante blogger scorrette ma anche tante aziende che deludono. Complimenti per l'articolo.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Io spero solo che non sia stato diffamato il nome del mio blog da qualche blogger...... in tal caso ci saranno dei provvedimenti.....

      Elimina
  7. Brava Greta! Complimenti per aver deciso di percorrere una strada libera da costruzioni e mode del momento. Continua con passione come hai sempre fatto ed i risultati come sempre arrivano e danno soddisfazioni!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. certo non mollo,non butto nella spazzatura il lavoro di 6 aanni, e tutti i sacrfici. vediamo come si evolverà la cosa..... :D

      Elimina
  8. Hai fatto un ottimo post e hai detto tante verità che concordo in toto, chi definisce una blogger scroccona non ha capito veramente NULLA, nel mio caso faccio pochissime collaborazioni e nonostante ciò continuo a pubblicare sul mio blog perché lo faccio per vera passione, presento talvolta anche dei prodotti e consigliando siti di aziende pur non percependo alcun prodotto in cambio, lo faccio solo perché vorrei che chi cerca di realizzare una mia ricetta,lo possa fare,per quanto è possibile, esattamente nello stesso modo ...vorrei dire tante cose ma mi fermo qui,non prima però di farti un voto per questo articolo : bravissima 10 e lode😉

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Io mi sono stancata e ho deciso da sfogarmi pubblicamente..... ma non è finita qui in quanto a breve inserirò un nuovo post..... :D

      Elimina
  9. Adesso sconvolgerò i presenti e DA BLOGGER dirò una scomoda verità: non sempre le aziende hanno torto a definire le blogger scroccone, perchè non tutte lavorano in maniera adeguata. Il copia-incolla, la corsa all'accaparramento, le piccole e grandi cattiverie, rendono la categoria abbastanza eterogenea.
    C'è gente che si professa tale senza avere la minima idea di come funzionino i motori di ricerca, di cosa siano le keywords, come funzioni il SEO in generale.. C'è gente che compra followers come fossero caramelle (piantiamola di fare finta che una comune blogger, spesso senza neanche un dominio proprio, abbiamo decine di migliaia di fans, e like ai post/foto perchè NON E' CREDIBILE!!!
    Poi guardi i blog di chi ha 70.000 fans e 3000 like a foto e vedi un blog su piattaforma gratuita, con un template anni '40, con testi sgrammaticati o quasi interamente copiati. Suvvia, Greta, certe volte le aziende hanno ragione a diffidare della categoria, perchè in giro ci sono esemplari che ti lasciano senza parole.
    Il punto è che prima di rispondere (male) a una blogger dovrebbero valutare bene il suo lavoro, invece di generalizzare con la mitica parola "scroccona". Dovrebbero imparare come distinguere chi fa un buon lavoro ma chi ne fa uno pessimo, chi raggiunge realmente una fetta di pubblico e chi compra click, follower e like.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. ma guarda la penso come te, però io personalmente sono stufa di pagare lo scotto per persone che non si comportano correttamente. Sai quante blogger aspettano che io pubblichi per subissare le aziende di richieste?.... Sai quanto mi da fastidio la cosa? Perchè già la ricerca è lavoro, selezione. Mi da parecchio fastidio vedere aziende che hanno collaborato con me in vetrine dove si trova di tutto e di piu di bassa qualità.
      Io sono sgrammaticata, lo so e non m'importa in quanto il mio blog è trasparente e semplice come lo sono io......Alle aziende è sempre piaciuto per questo..... Non parliamo di copiare ..... io ho trovato dei blog con il nome quasi simile al mio..... la fantasia a quanto pare è sparita
      Il discorso dei follower e dei like è quello che ho fatto anche io e la pensiamo uguale..... le aziende che affidano ad agenzie di marketing il lavoro dovrebbero assicurarsi che tali persone siano qualificate.... Spesso non guardano neanche la pagina..... Cmunque a breve farò un secondo articolo in merito a questa cosa......

      Elimina
    2. Non mi riferivo assolutamente a te quando parlavo di blogger sgrammaticate, non mi sarei mai permessa di insultarti, meno che mai in pubblico :-D
      Parlo di sedicenti colleghe che faticano anche con l'ortografia di base...e sai bene che ce ne sono eccome.

      Elimina
    3. Non ti preoccupare……. io conosco le mie imperfezioni…… :D e sono aperta a qualsia critica perchè dalle critiche si cerca sempre di migliorare….. Grazie di cuore!

      Elimina

Powered by Blogger.