Passa ai contenuti principali

Prima giornata tour in Provenza

Condivido con voi le tappe del nostro piccolo tour che abbiamo fatto in Provenza la scorsa settimana.

La Provenza è un'antica provincia del sud-est della Francia, che si estende dalla riva sinistra del Rodano inferiore a ovest fino quasi all'attuale confine con l'Italia a est, e delimitata a sud dal Mar Mediterraneo. Corrisponde in gran parte all'odierna regione Provenza-Alpi-Costa Azzurra. Spesso il termine viene usato, erroneamente, come sinonimo per l'intera Occitania. (Wikipedia)

Siamo partiti da Genova è la nostra prima tappa è stata il piccolo ma piacevolissimo borgo di Saint Paul de Vence. Un piccolo borgo che si visita benissimo in poco più di due ore, con le sue  caratteristiche stradine lastricate cinte dalla sua fortificazione e ricche di botteghe artigiane e di atelier di artisti 
Racchiude piazzette romantiche, vedute spettacolari della valle, piccoli angoli di fascino provenzale e la Chapelle du Rosaire dipinta da Matisse. 

Saint-Paul-de-Vence si trova a nord di Nizza. Proseguendo verso nord si giunge nella zona confinante con la provincia di Cuneo, le alture del Mercantour.



                                                                                  













Proseguendo verso la nostra meta ci siamo fermati a Grasse.

Grasse è ritenuta la capitale mondiale del profumo grazie a un'industria che risale al XVI secolo, basata sulle raffinate tecniche di lavorazione delle materie prime locali. La coltivazione dei fiori occupa infatti buona parte del territorio e si contraddistingue per la qualità di elementi quali il gelsomino, dall'aroma particolarmente delicato grazie al fatto di essere coltivato al limite settentrionale della zona geografica in cui tale pianta cresce naturalmente, e la Rosa centifolia, una specie di Rosa denominata anche Rosa di maggio di Grasse. (Wikipedia)

Purtroppo la nostra esperienza qui non è stata molto positiva. Abbiamo trovato il centro piuttosto trascurato e lasciato a se stesso. Avendo comunque anche poco tempo a disposizione ci siamo solo soffermati da Fragonard. Abbiamo visitato il museo (dove sono riuscita a scattare due foto) e il negozio.
A Grasse sono presenti anche altri profumieri e negozi di saponi artigianali.











La nostra sosta a Grasse è stata relativamente breve in quanto abbiamo impiegato un pò di tempo a  trovare un parcheggio in zona Fragonard. Questo anche dovuto a causa di mancanza di adeguate segnalazioni.
In serata abbiamo raggiunto la nostra destinazione a Manosque, La Bastide de l'Adrech, una vecchia dimora di una ricca famiglia di Marsiglia che è stata in parte restaurata (e deve essere completata).
E' collocata in un punto abbastanza strategico vicino a Valensole, Gorde e altri punti di interesse. Accettano naturalmente anche i nostri amici pelosi. Birba era naturalmente con noi.




                                                                                      





                                                                                      





Una location tipicamente arredata in stile provenzale, una ricca colazione e in bagno non potevano mancare i prodotti L'Occitaine. La piscina piacevolissima e ben curata anche se dalla mia foto purtroppo non sembra tale. 

Continuate a seguire il blog per scoprire le altre tappe.


Commenti

  1. sicuramente la Provenza merita di essere visitata e vissuta anche più di una volta

    RispondiElimina
    Risposte
    1. si come minimo per visitarla bene occorre andare più di un volta e starci almeno tutte le volte 10 giorni…… i borghi da visitare sono davvero tanti

      Elimina
  2. ciao quel simpatico cagnolino alla fine del o articolo chi è?

    RispondiElimina
  3. Che meraviglia questo posto adoro il sud della francia mi hai fatto innamorare

    RispondiElimina
  4. bellissima la provenza, noi siamo stati al nord della francia e quest'anno ci piacerebbe visitare proprio il sud e la provenza

    RispondiElimina
    Risposte
    1. la Francia è tutta molto bella, a me manca il Nord….. ho visitatao solo Parigi…...

      Elimina
  5. sono stata a Grasse qualche anno fa e il tour dei produttori di profumo Fragonard Molinard e Galimard è una delle cose che ho apprezzato di più!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. io non sono riuscita a passare da Molinard e Galimard ma a Grasse ci soo altri profumieri meno conosciuti non solo questi tre

      Elimina
  6. Mi piacerebbe molto girare tra quei vicoli,che meraviglia!

    RispondiElimina
  7. ho sempre sognato un viaggio in Provenza e dopo avere visto le tue foto ancora di più!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Vedrai che prima o poi riuscirai ad organizzare…...

      Elimina
  8. un viaggio multisensoriale a quanto vedo e ovviamente immancabili i prodotti L'Occitane

    RispondiElimina
    Risposte
    1. MUltisensoriale è proprio la parola giusta…..

      Elimina
  9. La Provenza mi ha sempre affascinata tantissimo, e dopo aver visto questi scatti desidero ancora di più visitarla!

    RispondiElimina
  10. Meraviglioso reportage! Sono stata a Grasse anni fa ed era un tripudio di profumi in ogni strada!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. adesso purtroppo Grasse è piuttosto trascurata…..

      Elimina
  11. Questo paesino merita davvero una visita! Mi piacciono molto queste mete cosi' piccole e caratteristiche e con tanto fascino!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. in Provenza è pieno di borghi da visitare, spero di riuscire a tornarci presto

      Elimina
  12. Non sono mai stata in Provenza ma dicono che ci sono posti incantevoli proprio come questo paesino ricco di storia e profumi!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. è bellissima e paesini da visitare ce ne sono veramente tanti

      Elimina
  13. Sono stata in Provenza anni fa con una gita, che posti deliziosi e andai a visitare un'azienda di profumi

    RispondiElimina
  14. Beh, la Provenza è un luogo magico, ma certo, se un luogo non viene curato... non possono certo pensarci le fate! Belle le foto che hai scattato. Un viaggetto così me lo farei anche io!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. ho guardato un video su You Tube prima i partire e non potevo credere fosse vero….. in inverno poi Grasse è ancora peggio….

      Elimina
  15. SONO CURIOSISSIMA: PARTIRO' LA PROSSIMA SETTIMANA PER LA PROVENZA!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Troverai la lavanda in fiore visto il caldo di Questi giorni…… se hai bisogno di qualche dritta contattni in pvt

      Elimina

Posta un commento

Post popolari in questo blog

Privacy e cookies policy

I l Garante della Privacy ha recepito una Direttiva Europea che impone agli amministratori delle pagine web di mostrare ai visitatori un banner che li informa di quale sia la politica dei cookie del sito che stanno consultando e di subordinare la sua accettazione al proseguimento della navigazione. Si aggiunge dal 25 Maggio 2018 il nuovo Regolamento Europeo in materia di Protezione dei Dati Personali ( GDPR ), approvato e adottato dal Parlamento europeo nell' aprile del 2016. Sostituisce la Direttiva 95/46/CE sulla protezione dei dati. L' obiettivo del GDPR è quello di raggiungere un livello elevato di protezione dei dati nell' ambito dell' UE e di proteggere tutti i cittadini dell' UE dalle violazioni alla privacy e ai dati. Cosa significa in pratica?  Ogni titolare di sito web/blog, deve Informare i suoi Utenti, in maniera Esplicita, su come vengono trattati i Dati Personali. In questa pagina sono descritte le modalita' con cui le informazioni personali vengon

Pitti Fragranze 2015: 38°N 16°E Italia di Richard Lüscher Britos

La fragranza di oggi è 38°N 16°E Italia di Richard Lüscher Britos                                                                                 I profumi Richard Lüscher Britos sono 100% naturali. 75% dei componenti sono biologici. I profumi sono inoltre privi di additivi sintetici 38°N 16°E: Italia - Bergamotto, Fiori d’arancio, Sandalo  • Quale leggenda si cela dietro al dolce profumo di questo frutto dorato?  • Da dove proviene il profumo mielato della primavera calabrese?  • Quali profumi provenienti da altre culture si incrociano armoniosamente con quelli delle tradizioni calabresi?  Jean-Claude Richard, il fondatore della ditta Farfalla, è l’artefice di questo profumo. Esperto in osmologia, si dedica da più di 30 anni alla creazione di profumi naturali. Accord I - The Golden Fruit Con il suo aroma fresco eppure dolcemente fruttato, l’olio di bergamotto – estratto dalle scorze dell’agrume giallo brillante – è una delle migliori essenze del mondo. I locali ci hanno raccontato ch

Olio di Baobab, una vera coccola per la pelle......Les Huileries du Sahel!

Oggi vi presento la mia nuova collaborazione con Les Huileries du Sahel , un prodotto nuovo, un olio per il corpo e per i capelli ottenuto dal Baobab . L'olio Baobab    è un potente antiossidante che previene le smagliature, migliora l'elasticità della pelle e promuove la rigenerazione dei tessuti. Il Baobab è l'albero nazionale del del Madagascar e del Nepal. USI DEL BAOBAB Le foglie sono usate come vegetale commestibile in tutte le aree di distribuzione del continente africano, compresi il  Malawi , lo  Zimbabwe  e il  Sahel . Sono mangiate sia fresche che sotto forma di polvere secca. In  Nigeria , le foglie sono localmente note come kuka, e sono usate per produrre la zuppa di kuka. La polpa secca del frutto, dopo la separazione tra i semi e le fibre, viene direttamente mangiata o mescolata nel  porridge  o nel  latte . I semi sono usati principalmente come addensante per le zuppe, ma possono anche essere  fermentati  in  condimenti ,  arrostiti  per un