Passa ai contenuti principali

LA PRIMA COMMUNITY ITALIANA DELLA BIRRA CONQUISTA PALATO E PORTAFOGLIO DEGLI ITALIANI.

 Le birre artigianali conquistano sempre più i palati e i portafogli degli italiani. Il primo birrificio condiviso in Italia, 620 Passi, ispirato al modello dello scozzese BrewDog,  dopo aver chiuso il primo semestre 2022 con volumi di produzione quadruplicati rispetto all’anno precedente, raggiungendo quota 1.000 ettolitri e un fatturato (sopra 200 mila euro) che ha segnato un +350% rispetto allo stesso periodo del 2021, raggiunge in meno di un mese l’overfunding (superamento del primo obiettivo economico di 100mila euro) su CrowdFundMe, unica piattaforma di Crowdinvesting (Equity Crowdfunding, Real Estate Crowdfunding e Corporate Debt) quotata a Piazza Affari.  

 

La startup friulana, di Gorgo Latisana (Udine), che produce cinque linee di birre artigianali e che consente, a chi sceglie di credere nel progetto, di diventare socio dell’azienda, ha lanciato a inizio agosto la sua seconda raccolta fondi (dopo quella del 2020) su CrowdFundMe, raccogliendo in meno di 30 giorni l’interesse di 115 investitori, con una notevole e “inedita” partecipazione spontanea da parte di un pubblico che apprezza e sostiene questa nuova iniziativa nel panorama del food & beverage.

 

A supporto dell’importante sviluppo produttivo e commerciale in atto, 620 Passi ha avviato un aumento di capitale da 1 milione di euro, rivolto a privati, così come a grandi investor professionali e istituzionali, generando anche l’adesione di Friulia, finanziaria regionale del Friuli Venezia Giulia, che ha appena siglato con 620 Passi un investimento di 500 mila euro, attraverso la partecipazione all’aumento di capitale per 300 mila euro e l’erogazione di un finanziamento per ulteriori 200 mila

 euro.

 












L’obiettivo per questa nuova campagna di crowdfunding è duplice. Da una parte, puntiamo ad ampliare la community di 620 Passi, raggiungendo quota 500 soci entro la chiusura del round. Dall’altra, vogliamo invece sostenere la raccolta fondi di 1 milione di euro prevista dal nostro piano industriale 2022”, dichiara Andrea Menegon, amministratore delegato di 620 Passi.

 

Il mercato della birra è in fermento, grazie all’interesse crescente dei consumatori italiani stimolati dall’offerta nel segmento delle birre speciali: nel 2021 il consumo pro-capite è salito oltre 35 Litri (+6 rispetto al 2014) [Assobirra]. Il modello del birrificio condiviso, primo caso in Italia, è studiato per supportare lo sviluppo industriale in tempi stretti: il piano prevede di generare EBITDA positivo dal 2023, sviluppando un’ambiziosa curva di fatturato negli anni successivi.

 

La campagna di 620 Passi su CrowdFundMe si concluderà a metà ottobre e servirà per potenziare ed efficientare la capacità produttiva del birrificio friulano: “Nello specificoRiccardo Caliari, presidente di 620 Passi, i fondi raccolti ci permetteranno di finanziare i lavori previsti per lo sviluppo del nostro stabilimento a Gorgo di Latisana e di acquistare due nuovi fermentatori di grande dimensione”.

 

 

Per saperne di più: https://www.crowdfundme.it/projects/birrificio-620-passi-2


Ufficio Stampa per 620 Passi
Elena Di Giusto
e.digiusto@pm2.com - t. +39 340 4285848

Commenti

Post popolari in questo blog

Privacy e cookies policy

I l Garante della Privacy ha recepito una Direttiva Europea che impone agli amministratori delle pagine web di mostrare ai visitatori un banner che li informa di quale sia la politica dei cookie del sito che stanno consultando e di subordinare la sua accettazione al proseguimento della navigazione. Si aggiunge dal 25 Maggio 2018 il nuovo Regolamento Europeo in materia di Protezione dei Dati Personali ( GDPR ), approvato e adottato dal Parlamento europeo nell' aprile del 2016. Sostituisce la Direttiva 95/46/CE sulla protezione dei dati. L' obiettivo del GDPR è quello di raggiungere un livello elevato di protezione dei dati nell' ambito dell' UE e di proteggere tutti i cittadini dell' UE dalle violazioni alla privacy e ai dati. Cosa significa in pratica?  Ogni titolare di sito web/blog, deve Informare i suoi Utenti, in maniera Esplicita, su come vengono trattati i Dati Personali. In questa pagina sono descritte le modalita' con cui le informazioni personali vengon

Ma.Gi.Ci. Home creazioni artigianali personalizzate

 Il Natale è alle porte anche se con molti problemi e con ristretezze economiche è sempre bello poter regalare qualcosa di unico e originale ai nostri parenti ed amici. Oggi vi presento una nuova realtà artigiana , Ma.Gi.Ci Home . Come vi ricordo sempre ogni singolo oggetto o meglio creazione handmade è unica, irripetibile ma la cosa che da più valore a questo sono l'amore e la cura dell'artigiano stesso con cui realizza i propri lavori. Ogni singola creazione rappresenta l'anima, il cuore dell'artigiano.  Manuela è sempre alla ricerca di cose nuove ed è molto attenta e minuziosa per quanto riguarda la scelta dei colori e dei materiali per l'elaborazione delle sue creazioni. La soddisfazione e la felicità del cliente sono gli obiettivi principali di Manuela. Manuela ha iniziato la sua attività artigianale creando oggetti per la nascita della propria figlia ( arredi, torte personalizzate, decorazioni , etc) A proposito di torte personalizzate voglio condividere co

Olio di Baobab, una vera coccola per la pelle......Les Huileries du Sahel!

Oggi vi presento la mia nuova collaborazione con Les Huileries du Sahel , un prodotto nuovo, un olio per il corpo e per i capelli ottenuto dal Baobab . L'olio Baobab    è un potente antiossidante che previene le smagliature, migliora l'elasticità della pelle e promuove la rigenerazione dei tessuti. Il Baobab è l'albero nazionale del del Madagascar e del Nepal. USI DEL BAOBAB Le foglie sono usate come vegetale commestibile in tutte le aree di distribuzione del continente africano, compresi il  Malawi , lo  Zimbabwe  e il  Sahel . Sono mangiate sia fresche che sotto forma di polvere secca. In  Nigeria , le foglie sono localmente note come kuka, e sono usate per produrre la zuppa di kuka. La polpa secca del frutto, dopo la separazione tra i semi e le fibre, viene direttamente mangiata o mescolata nel  porridge  o nel  latte . I semi sono usati principalmente come addensante per le zuppe, ma possono anche essere  fermentati  in  condimenti ,  arrostiti  per un