Passa ai contenuti principali

Pitti Fragranze 2015

Successo e una dimensione sempre più internazionale:

a Pitti Fragranze presenze estere a +20%,

in crescita anche l’Italia, e in totale 3750 visitatori

da più di 50 paesi. Firenze è la capitale della profumeria artistica

e della cultura olfattiva contemporanea.

 

L’edizione n.13 di Pitti Fragranze (Firenze, 11-13 settembre 2015), il salone-evento di Pitti Immagine dedicato alla profumeria artistica internazionale, si è conclusa ieri alla Stazione Leopolda tra feedback molto positivi e giudizi entusiastici degli operatori del settore intervenuti, che l’hanno definita una delle migliori edizioni di sempre. Nei tre giorni del salone - che ha avuto come protagonisti 274 marchi tra i più qualificati del panorama mondiale (un numero record di partecipazioni al salone) - sono stati complessivamente 3.750 i visitatori circa (erano stati 3.350 nel settembre 2014), dall’Italia e da più di 50 paesi esteri.  

Il risultato più significativo - a confermare il respiro sempre più internazionale di Pitti Fragranze - lo hanno messo a segno i numeri dei buyer esteri, in crescita a +20% rispetto a un anno fa. In totale i compratori arrivati a Firenze sono stati 2.130 (erano 2.026 alla precedente edizione), e di questi 650 circa quelli provenienti dall’estero. In cima alla classifica delle presenze resta la Francia, seguita da Germania (con buyer in crescita a +15%), Spagna (+25%), Gran Bretagna (+30%), Svizzera (+17%), Emirati Arabi Uniti (+42%), Ucraina, Lituania, Stati Uniti, Polonia e Giappone.
In crescita anche le presenze dall’Italia - i negozi italiani sono aumentati del +7% - con la partecipazione delle migliori boutique del profumo e department store italiani, rappresentanti di un mercato dal grande dinamismo.        

Fragranze rilancia di edizione in edizione la sua internazionalità – afferma Agostino Poletto, vice-direttore generale di Pitti Immagine – sia nei brand che partecipano al salone - frutto di uno scouting e di una selezione attenti, sia nelle presenze di buyer da tutto il mondo, gli operatori dei migliori negozi e store di profumeria selettiva, che a Firenze trovano le novità del settore, i migliori nasi e creatori internazionali, le tendenze del futuro. I risultati sono dunque una conferma che il percorso intrapreso va nella direzione giusta, e che il salone è evoluto non solo come piattaforma commerciale, ma sempre più anche come punto di riferimento imprescindibile per la cultura olfattiva internazionale. E in tutto questo cerchiamo anche di coinvolgere il pubblico di appassionati di essenze, che nella giornata di apertura dedicata ha superato le 1.200 presenze”.

Grande partecipazione e tanta attenzione da parte dei media e degli operatori anche per il ricco programma di eventi, presenze speciali e presentazioni in calendario. Tra gli altri, l’installazione-evento “Oggetti d'Arte. Forma, Colore, Profumo”curata dal perfume critic Chandler Burr, ormai punto di riferimento del salone che ha messo in dialogo opere d’arte olfattive e capolavori artistici; il nuovo format “RAW”, con cui Fragranze ha raccontato a questa edizione il Bergamotto Calabro in collaborazione con Capua 1880; la partecipazione speciale dell’azienda francese MANE, che ha coinvolto il pubblico in un viaggio affascinante tra materie prime classiche e moderne; e poi il confronto tra scenari di mercato del talk “West Coast vs Europe”, protagonisti due luoghi culto Lucky Scent Los Angeles e Jovoy Paris.


“Fragranze e Firenze si sono conquistate il ruolo di luogo esclusivo per parlare di cultura olfattiva contemporanea – aggiunge l’amministratore delegato di Pitti Immagine Raffaello Napoleone - per gli eventi e i progetti speciali che presenta, per i protagonisti che arrivano a Firenze per discutere di idee, tendenze e scenari futuri. Il tutto in un’atmosfera unica, alla quale la città di Firenze dà il suo contributo determinante. E sono lieto di annunciare che le 50 piante di Bergamotto Calabro,utilizzate da Pitti Immagine nell’allestimento del salone, saranno donate alla sezione botanica del Giardino di Boboli”.

Ed ecco le mie Foto.....


                                                                        



















































Spero di avervi reso partecipi a questa bellissima esperienza.....





Commenti

  1. una belle esperienza sicuramente,le tue foto rendono bene l'idea.adoro l'idea espositiva delle varie fragranze

    RispondiElimina
  2. Che evento straordinario, il paradiso per noi donne amanti delle fragranze.
    Una bellissima esperienza olfattiva certamente :-)

    RispondiElimina
  3. Che bell'evento e sicuramente super profumato *_*

    RispondiElimina
  4. mi sarebbe piaciuto partecipare , deve essere stato un bel evento!
    Alessandra

    RispondiElimina
  5. le foto sono stupende , tutto era curato nei minimi dettagli, bellissima esperienza!

    RispondiElimina
  6. bellissime foto :) certi profumi fanno proprio venire voglia di essere provati!

    RispondiElimina
  7. uno stupendo evento e belle foto!

    RispondiElimina
  8. Il mondo dei profumi è un mondo stupendo e con te lo sto scoprendo ed apprezzando sempre di più

    RispondiElimina
  9. Che bello e che belle le foto, deve essere stato sensazionale una giornata la.

    RispondiElimina
  10. Un evento molto interessante! Io adoro i profumi:)

    RispondiElimina

Posta un commento

Post popolari in questo blog

Privacy e cookies policy

I l Garante della Privacy ha recepito una Direttiva Europea che impone agli amministratori delle pagine web di mostrare ai visitatori un banner che li informa di quale sia la politica dei cookie del sito che stanno consultando e di subordinare la sua accettazione al proseguimento della navigazione. Si aggiunge dal 25 Maggio 2018 il nuovo Regolamento Europeo in materia di Protezione dei Dati Personali ( GDPR ), approvato e adottato dal Parlamento europeo nell' aprile del 2016. Sostituisce la Direttiva 95/46/CE sulla protezione dei dati. L' obiettivo del GDPR è quello di raggiungere un livello elevato di protezione dei dati nell' ambito dell' UE e di proteggere tutti i cittadini dell' UE dalle violazioni alla privacy e ai dati. Cosa significa in pratica?  Ogni titolare di sito web/blog, deve Informare i suoi Utenti, in maniera Esplicita, su come vengono trattati i Dati Personali. In questa pagina sono descritte le modalita' con cui le informazioni personali vengon

Pitti Fragranze 2015: 38°N 16°E Italia di Richard Lüscher Britos

La fragranza di oggi è 38°N 16°E Italia di Richard Lüscher Britos                                                                                 I profumi Richard Lüscher Britos sono 100% naturali. 75% dei componenti sono biologici. I profumi sono inoltre privi di additivi sintetici 38°N 16°E: Italia - Bergamotto, Fiori d’arancio, Sandalo  • Quale leggenda si cela dietro al dolce profumo di questo frutto dorato?  • Da dove proviene il profumo mielato della primavera calabrese?  • Quali profumi provenienti da altre culture si incrociano armoniosamente con quelli delle tradizioni calabresi?  Jean-Claude Richard, il fondatore della ditta Farfalla, è l’artefice di questo profumo. Esperto in osmologia, si dedica da più di 30 anni alla creazione di profumi naturali. Accord I - The Golden Fruit Con il suo aroma fresco eppure dolcemente fruttato, l’olio di bergamotto – estratto dalle scorze dell’agrume giallo brillante – è una delle migliori essenze del mondo. I locali ci hanno raccontato ch

Olio di Baobab, una vera coccola per la pelle......Les Huileries du Sahel!

Oggi vi presento la mia nuova collaborazione con Les Huileries du Sahel , un prodotto nuovo, un olio per il corpo e per i capelli ottenuto dal Baobab . L'olio Baobab    è un potente antiossidante che previene le smagliature, migliora l'elasticità della pelle e promuove la rigenerazione dei tessuti. Il Baobab è l'albero nazionale del del Madagascar e del Nepal. USI DEL BAOBAB Le foglie sono usate come vegetale commestibile in tutte le aree di distribuzione del continente africano, compresi il  Malawi , lo  Zimbabwe  e il  Sahel . Sono mangiate sia fresche che sotto forma di polvere secca. In  Nigeria , le foglie sono localmente note come kuka, e sono usate per produrre la zuppa di kuka. La polpa secca del frutto, dopo la separazione tra i semi e le fibre, viene direttamente mangiata o mescolata nel  porridge  o nel  latte . I semi sono usati principalmente come addensante per le zuppe, ma possono anche essere  fermentati  in  condimenti ,  arrostiti  per un