Passa ai contenuti principali

Ricetta della settimana: panini semidolci ai quattro sapori

 Oggi condivido con voi la mia ricetta della settimana: panini semidolci ai quattro sapori.

Today I share with you my recipe of the week: semi-sweet sandwiches with four flavors.






INGREDIENTI:

  • 500 grammi di farina
  • 25 grammi di lievito di birra 
  • 2 uova
  • 180 ml di latte 
  • 20 grammi di malto di orzo o in alternativa miele 
  • maionese
  • 20 grammi di zucchero
  • 100 grammi di speck
  • 100 grammi di salmone affumicato
  • 100 grammi di salame
  • 5 carciofini sott'olio
  • una scatoletta di tonno sott'olio
  • soncino
  • burro e sale
PROCEDIMENTO

Sciogliete il lievito di birra in 80 ml di acqua tiepida con 10 grammi di zucchero e amalgamatelo con 150 grammi di farina.
Formate un panetto e lasciatelo lievitare per una mezz'ora. 
Impastate la farina rimasta con un uovo e 120 ml di latte tiepido, in cui avrete sciolto il restante zucchero e il malto (o miele).
Aggiungete il panetto lievitato e dopo qualche minuto 2 o 3 cucchiai di latte in cui avrete aggiunto mezzo cucchiaino di sale. 
Impastate per un quarto d'ora e aggiungete 60 grammi di burro morbido.
Formate una palla con l'impasto, incidetela con una x e lasciatela lievitare per un'ora.
Lavorate la pasta ancora due minuti e formate 16 palline.
Disponete i panini sulla placca foderata con la carta forno e fateli lievitare ancora per un'ora coprendoli con un telo umido.
Sbattete l'uovo rimasto con il latte avanzato e spennellate i panini. lasciateli riposare per una decina di minuti quindi infornate a 200 gradi per una ventina di minuti.
Dopo che i panini sono intiepiditi divideteli a metà, Spalmate metà dei panini con il burro ammorbidito e l'altra metà con un velo di maionese. Farciteli in parte con le fettine di salame, con le fettine di speck e con le fettine di salmone, il tonno, il soncino e i carciofini  sgocciolati e tagliati a spicchi. 

Buon Appetito.

INGREDIENTS:

500 grams of flour
25 grams of brewer's yeast
2 eggs
180 ml of milk
20 grams of barley malt or alternatively honey
mayonnaise
20 grams of sugar
100 grams of speck
100 grams of smoked salmon
100 grams of salami
5 artichokes in oil
a can of tuna in oil
soncino
butter and salt

METHOD:

Dissolve the yeast in 80 ml of warm water with 10 grams of sugar and mix it with 150 grams of flour.
Form a loaf and let it rise for half an hour.
Mix the remaining flour with an egg and 120 ml of warm milk, in which you have dissolved the remaining sugar and the malt (or honey).
Add the leavened dough and after a few minutes 2 or 3 tablespoons of milk in which you have added half a teaspoon of salt.
Knead for a quarter of an hour and add 60 grams of soft butter.
Shape the dough into a ball, engrave it with an x ​​and let it rise for an hour.
Knead the dough for another two minutes and form 16 balls.
Arrange the rolls on the baking tray lined with parchment paper and let them rise for another hour, covering them with a damp cloth.
Beat the remaining egg with the leftover milk and brush the buns. let them rest for about ten minutes then bake at 200 degrees for about twenty minutes.
After the sandwiches have cooled, divide them in half, Spread half of the sandwiches with the softened butter and the other half with a thin layer of mayonnaise. Partly stuff them with the slices of salami, with the slices of speck and with the slices of salmon, tuna, soncino and the drained and cut artichokes.

Enjoy your meal.

 

Commenti

Post popolari in questo blog

Privacy e cookies policy

I l Garante della Privacy ha recepito una Direttiva Europea che impone agli amministratori delle pagine web di mostrare ai visitatori un banner che li informa di quale sia la politica dei cookie del sito che stanno consultando e di subordinare la sua accettazione al proseguimento della navigazione. Si aggiunge dal 25 Maggio 2018 il nuovo Regolamento Europeo in materia di Protezione dei Dati Personali ( GDPR ), approvato e adottato dal Parlamento europeo nell' aprile del 2016. Sostituisce la Direttiva 95/46/CE sulla protezione dei dati. L' obiettivo del GDPR è quello di raggiungere un livello elevato di protezione dei dati nell' ambito dell' UE e di proteggere tutti i cittadini dell' UE dalle violazioni alla privacy e ai dati. Cosa significa in pratica?  Ogni titolare di sito web/blog, deve Informare i suoi Utenti, in maniera Esplicita, su come vengono trattati i Dati Personali. In questa pagina sono descritte le modalita' con cui le informazioni personali vengon

Ma.Gi.Ci. Home creazioni artigianali personalizzate

 Il Natale è alle porte anche se con molti problemi e con ristretezze economiche è sempre bello poter regalare qualcosa di unico e originale ai nostri parenti ed amici. Oggi vi presento una nuova realtà artigiana , Ma.Gi.Ci Home . Come vi ricordo sempre ogni singolo oggetto o meglio creazione handmade è unica, irripetibile ma la cosa che da più valore a questo sono l'amore e la cura dell'artigiano stesso con cui realizza i propri lavori. Ogni singola creazione rappresenta l'anima, il cuore dell'artigiano.  Manuela è sempre alla ricerca di cose nuove ed è molto attenta e minuziosa per quanto riguarda la scelta dei colori e dei materiali per l'elaborazione delle sue creazioni. La soddisfazione e la felicità del cliente sono gli obiettivi principali di Manuela. Manuela ha iniziato la sua attività artigianale creando oggetti per la nascita della propria figlia ( arredi, torte personalizzate, decorazioni , etc) A proposito di torte personalizzate voglio condividere co

Olio di Baobab, una vera coccola per la pelle......Les Huileries du Sahel!

Oggi vi presento la mia nuova collaborazione con Les Huileries du Sahel , un prodotto nuovo, un olio per il corpo e per i capelli ottenuto dal Baobab . L'olio Baobab    è un potente antiossidante che previene le smagliature, migliora l'elasticità della pelle e promuove la rigenerazione dei tessuti. Il Baobab è l'albero nazionale del del Madagascar e del Nepal. USI DEL BAOBAB Le foglie sono usate come vegetale commestibile in tutte le aree di distribuzione del continente africano, compresi il  Malawi , lo  Zimbabwe  e il  Sahel . Sono mangiate sia fresche che sotto forma di polvere secca. In  Nigeria , le foglie sono localmente note come kuka, e sono usate per produrre la zuppa di kuka. La polpa secca del frutto, dopo la separazione tra i semi e le fibre, viene direttamente mangiata o mescolata nel  porridge  o nel  latte . I semi sono usati principalmente come addensante per le zuppe, ma possono anche essere  fermentati  in  condimenti ,  arrostiti  per un