Passa ai contenuti principali

Tutto al cioccolato... dal plumcake alla birra!

Ciao a tutte/i, ci stiamo avvicinando sempre più al Natale, e come sempre nei giorni di festa ci sono dolci a palate... Panettoni, torroni, frutta secca, e cioccolato a quintali... Io e Edo abbiamo fatto una prova e abbiamo abbinato un classico plumcake allo yogurt con una birra al cacao..

INGREDIENTI (PER 6)
180 grammi di farina bianca 00
125 grammi di yogurt
80 grammi di burro
200 grammi di zucchero
2 uova
30 grammi di cacao amaro in polvere ( io ho utilizzato il cacao CIOCOPASTICCERIA di ICAM)
1 bustina di lievito per dolci
zucchero a velo

                              


                     
 
In una terrina mescolate lo zucchero con le uova 

                               

                                


                              
                              


 
Aggiungete lo yogurt 

                               


...e il burro a temperatura ambiente

                             


Unite poi al composto ottenuto, il cacao e la farina miscelati e setacciati insieme

                             

                       
                              







Mescolate il tutto e aggiungete il lievito e mescolate

                            





     


Trasferite il composto così ottenuto in una pirofila imburrata e infarinata

                             


                             
 

Infornate a 180° per circa 30 minuti , ed ecco il risultato.

                                             


                             
   

                               


Per completare il tutto una spolverata di zucchero a velo

                             
 

Come vi ho detto all'inizio, abbiamo abbinato questo dolce a una birra al cacao di    BIRRADAMARE





                             
 
Questa birra è ben strutturata, ispirata alle Chocolate Brown Ale e dal colore della cioccolata scura (come potrete vedere dalla foto). Ha un gusto elegante e setoso con un amaro fondente. Le fave di cacao macinate insieme al malto d'orzo diventano l'elemento fondante della ricetta esaltando le sensazioni gustative. Si abbina con piatti dal contrasto dolce/salato. E' molto particolare ... e molto buona... 7,5% alc.

                           
   

                                         


E' una abbinamento assolutamente da provare.... :D

SITO ICAM
SITO BIRRADAMARE                  

Commenti

  1. Il plumcake è una vera golosità, la birra non la conosco,
    ma sembra ottima con questo dolce.

    RispondiElimina
  2. quanta golosità :)
    questa birra al cioccolato mi incuriosisce molto..mai provata..rimedierò!

    RispondiElimina
  3. Guarda... con me sfondi una porta aperta... con il cioccolata potrei farmi davvero davvero del male....^____^

    RispondiElimina
  4. Complimenti, dolce molto invitante, inoltre la ricetta è spiegata davvero molto bene,

    RispondiElimina
  5. mmm che buono questo pluncake!!!^_^...adoro quelli così cioccolatosi!^_*

    RispondiElimina
  6. Ciao Hamina, è un abbinamento particolare.... ma funziona :D

    RispondiElimina
  7. Ciao Valentina, provala perchè è molto buona!!! :D

    RispondiElimina
  8. Ciao Raffaella, allora siamo in 2 ^-^

    RispondiElimina
  9. Grazie Alessandro, giro i complimenti a Edoardo per le foto!

    RispondiElimina

Posta un commento

Post popolari in questo blog

Privacy e cookies policy

I l Garante della Privacy ha recepito una Direttiva Europea che impone agli amministratori delle pagine web di mostrare ai visitatori un banner che li informa di quale sia la politica dei cookie del sito che stanno consultando e di subordinare la sua accettazione al proseguimento della navigazione. Si aggiunge dal 25 Maggio 2018 il nuovo Regolamento Europeo in materia di Protezione dei Dati Personali ( GDPR ), approvato e adottato dal Parlamento europeo nell' aprile del 2016. Sostituisce la Direttiva 95/46/CE sulla protezione dei dati. L' obiettivo del GDPR è quello di raggiungere un livello elevato di protezione dei dati nell' ambito dell' UE e di proteggere tutti i cittadini dell' UE dalle violazioni alla privacy e ai dati. Cosa significa in pratica?  Ogni titolare di sito web/blog, deve Informare i suoi Utenti, in maniera Esplicita, su come vengono trattati i Dati Personali. In questa pagina sono descritte le modalita' con cui le informazioni personali vengon

Pitti Fragranze 2015: 38°N 16°E Italia di Richard Lüscher Britos

La fragranza di oggi è 38°N 16°E Italia di Richard Lüscher Britos                                                                                 I profumi Richard Lüscher Britos sono 100% naturali. 75% dei componenti sono biologici. I profumi sono inoltre privi di additivi sintetici 38°N 16°E: Italia - Bergamotto, Fiori d’arancio, Sandalo  • Quale leggenda si cela dietro al dolce profumo di questo frutto dorato?  • Da dove proviene il profumo mielato della primavera calabrese?  • Quali profumi provenienti da altre culture si incrociano armoniosamente con quelli delle tradizioni calabresi?  Jean-Claude Richard, il fondatore della ditta Farfalla, è l’artefice di questo profumo. Esperto in osmologia, si dedica da più di 30 anni alla creazione di profumi naturali. Accord I - The Golden Fruit Con il suo aroma fresco eppure dolcemente fruttato, l’olio di bergamotto – estratto dalle scorze dell’agrume giallo brillante – è una delle migliori essenze del mondo. I locali ci hanno raccontato ch

Olio di Baobab, una vera coccola per la pelle......Les Huileries du Sahel!

Oggi vi presento la mia nuova collaborazione con Les Huileries du Sahel , un prodotto nuovo, un olio per il corpo e per i capelli ottenuto dal Baobab . L'olio Baobab    è un potente antiossidante che previene le smagliature, migliora l'elasticità della pelle e promuove la rigenerazione dei tessuti. Il Baobab è l'albero nazionale del del Madagascar e del Nepal. USI DEL BAOBAB Le foglie sono usate come vegetale commestibile in tutte le aree di distribuzione del continente africano, compresi il  Malawi , lo  Zimbabwe  e il  Sahel . Sono mangiate sia fresche che sotto forma di polvere secca. In  Nigeria , le foglie sono localmente note come kuka, e sono usate per produrre la zuppa di kuka. La polpa secca del frutto, dopo la separazione tra i semi e le fibre, viene direttamente mangiata o mescolata nel  porridge  o nel  latte . I semi sono usati principalmente come addensante per le zuppe, ma possono anche essere  fermentati  in  condimenti ,  arrostiti  per un