Passa ai contenuti principali

Quali pomodori scegliere per la salsa

Qualche curiosità sul pomodoro da salsa, un condimento per la pasta super estivo.


                                                                               



Il San Marzano è senz'altro il più adatto per questa preparazione.
La buccia del San Marzano è spessa per difenderlo dall'attacco degli insetti e degli urti.
La polpa deve essere compatta e contenere poca acqua e soprattutto pochi semi.
La maturazione deve essere uniforme, quindi il pomodoro deve essere di un rosso omogeneo.
Il sapore del San Marzano è ottimo, deciso e mai pastoso.
Ha una profumazione leggermente acre.
Una caratteristica del San Marzano è la sua maturazione graduale dalla quale  dipende il fatto che siano diversi fra loro anche di misura.







I San Marzano ibridi che si trovano sul mercato sono a maturazione precoce (hanno un sapore meno aromatico).
I pomodori migliori per la salsa non devono avere parti gialli o verdi  e devono avere la buccia liscia.
Altri tipi di pomodoro adatti per la salsa sono: il costoluto di Parma, il pomodoro del Piennolo Vesuviano DOP, il pizzutello, i pomodori pachino IGP.







I ciliegini sono un prodotto nato di recente, circa negli anni '80, e sono stranamente di origine israeliana (piccola curiosità che non tutti sanno)..
Esistono due tipi di salse: l'integrale e la passata. La prima contiene tutte le parti del pomodoro. La seconda, che viene fatta con il passaverdura, non contiene ne buccia ne semi.
La buccia del pomodoro comunque può essere utilizzata come una spezia, basta asciugarla al sole o nel forno e tagliarla con un coltello.
Con la buccia essicata si può anche fare il sale aromatizzato. Basta un frullatore e il gioco è fatto.
Il trucco per eliminare facilmente la buccia lo conoscete già. Basta sbollentare i pomodori per tre minuti, lasciarli intiepidire.
Per evitare che esplodano incideteli prima di metterli in pentola.

I pomodori hanno diverse proprietà: contengono potassio, licopene (antiossidante), combatte l'invecchiamento cellulare (protegge gli occhi dalla degenerazione dovuta all'età).







IDEA  BEAUTY CON IL  POMODORO PER PELLE GIOVANE

Frullate un pomodoro di medie dimensioni e applicate la purea sul viso ben pulito. Bastano pochi minuti per un effetto anti age o un quarto d'ora per un effetto purificante. Sciacquare successivamente il viso con acqua tiepida.

Fatemi sapere se vi è piaciuto questo tipo di post sono curiosa....

foto tratte da internet


Commenti

  1. Non saprei, mia mamma ha un orticello e usiamo quelli li, sicuramente migliori di quelli comprati.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. anche io in estate coltivo un piccolo orticello in montagna…….. la verdura è molto più genuina rispetto a quella che troviamo al supermercato

      Elimina
  2. Pensa un po', non sapevo che i pomodori potessero essere usati come una sorta di cosmetici. Voglio provare a vedere l'effetto anche con la mia pelle adesso!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. un pochino tutte le verdure vengono utilizzate per creare delle maschere per la pelle o per i capelli…...

      Elimina
  3. ma dai! non lo sapevo che i cigliegini hanno origini israeliane. io di solito uso questi per fare le salse oppure li salto in padella con un po' di basilico, mi piacciono molto soprattutto in estate

    RispondiElimina
    Risposte
    1. neanche io lo sapevo, l’ho scoperto leggendo un articolo su una rivista…...

      Elimina
  4. Amo i pomodiri, a casa mia ne consumiamo tantiisimo. In estate usiamo tantissimo i ciliegini che sono ottimi spaccati a metà nella pasta fredda o per fare il sugo finto.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. anche moi utilizziamo tantissimo i ciliegini per la pasta in estate , aggiungiamo inoltre zucchine e melanzane

      Elimina
  5. Io uso i ciliegini in tutte le stagioni, ormai al supermercato ci sono tutto l'anno. La ricetta della maschera al pomodoro la provo.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. è proprio vero che si trovano tutto l’anno ma la stagione de pomodori è questa……

      Elimina
  6. Da noi si usa fare la salsa di pomodoro in casa quando i San Marzano sono arrivati alla giusta maturazione, niente ibridi! Poi per fare altre ricette uso anche i pachino e i ciliegini, ma non li passo, li uso tagliati a metà.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. I San Marzano sono i migliori, io li faccio anche in insalata….. sono molto saporiti

      Elimina
  7. Non sapevo che si usasse il pomodoro sulla pelle, proverò la "ricetta" per mantenere la pelle giovane

    RispondiElimina
  8. Confesso di non aver mai fatto la salsa, ma la distinzione tra i vari pomodori mi interessa moltissimo! Grazie delle spiegazioni.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. io la faccio in estate …… assolutamente molto più buona rispetto a quella che compriamo…...

      Elimina
  9. Io scelgo sempre i San Marzano vengono coltivati in provincia di Foggia e la resa è ottima, la salsa è molto densa e saporita

    RispondiElimina
  10. Ah vedi non le conoscevo tutte queste nozioni sui pomodori. Senz'altro la mia salsa preferita è quella di ciliegini perché più dolce e corposa, la amo da morire!

    RispondiElimina

Posta un commento

Post popolari in questo blog

Privacy e cookies policy

I l Garante della Privacy ha recepito una Direttiva Europea che impone agli amministratori delle pagine web di mostrare ai visitatori un banner che li informa di quale sia la politica dei cookie del sito che stanno consultando e di subordinare la sua accettazione al proseguimento della navigazione. Si aggiunge dal 25 Maggio 2018 il nuovo Regolamento Europeo in materia di Protezione dei Dati Personali ( GDPR ), approvato e adottato dal Parlamento europeo nell' aprile del 2016. Sostituisce la Direttiva 95/46/CE sulla protezione dei dati. L' obiettivo del GDPR è quello di raggiungere un livello elevato di protezione dei dati nell' ambito dell' UE e di proteggere tutti i cittadini dell' UE dalle violazioni alla privacy e ai dati. Cosa significa in pratica?  Ogni titolare di sito web/blog, deve Informare i suoi Utenti, in maniera Esplicita, su come vengono trattati i Dati Personali. In questa pagina sono descritte le modalita' con cui le informazioni personali vengon

Pitti Fragranze 2015: 38°N 16°E Italia di Richard Lüscher Britos

La fragranza di oggi è 38°N 16°E Italia di Richard Lüscher Britos                                                                                 I profumi Richard Lüscher Britos sono 100% naturali. 75% dei componenti sono biologici. I profumi sono inoltre privi di additivi sintetici 38°N 16°E: Italia - Bergamotto, Fiori d’arancio, Sandalo  • Quale leggenda si cela dietro al dolce profumo di questo frutto dorato?  • Da dove proviene il profumo mielato della primavera calabrese?  • Quali profumi provenienti da altre culture si incrociano armoniosamente con quelli delle tradizioni calabresi?  Jean-Claude Richard, il fondatore della ditta Farfalla, è l’artefice di questo profumo. Esperto in osmologia, si dedica da più di 30 anni alla creazione di profumi naturali. Accord I - The Golden Fruit Con il suo aroma fresco eppure dolcemente fruttato, l’olio di bergamotto – estratto dalle scorze dell’agrume giallo brillante – è una delle migliori essenze del mondo. I locali ci hanno raccontato ch

Olio di Baobab, una vera coccola per la pelle......Les Huileries du Sahel!

Oggi vi presento la mia nuova collaborazione con Les Huileries du Sahel , un prodotto nuovo, un olio per il corpo e per i capelli ottenuto dal Baobab . L'olio Baobab    è un potente antiossidante che previene le smagliature, migliora l'elasticità della pelle e promuove la rigenerazione dei tessuti. Il Baobab è l'albero nazionale del del Madagascar e del Nepal. USI DEL BAOBAB Le foglie sono usate come vegetale commestibile in tutte le aree di distribuzione del continente africano, compresi il  Malawi , lo  Zimbabwe  e il  Sahel . Sono mangiate sia fresche che sotto forma di polvere secca. In  Nigeria , le foglie sono localmente note come kuka, e sono usate per produrre la zuppa di kuka. La polpa secca del frutto, dopo la separazione tra i semi e le fibre, viene direttamente mangiata o mescolata nel  porridge  o nel  latte . I semi sono usati principalmente come addensante per le zuppe, ma possono anche essere  fermentati  in  condimenti ,  arrostiti  per un