Miqui Lab ..... il Bastone della Pioggia

16:56 Greta Giordano 18 Comments

Avete mai sentito parlare del bastone della pioggia, o sapete cosa è? Io non lo conoscevo benissimo fino a poco tempo fa quando  mi sono imbattuta nella pagina facebook di Michela Spagnolo.... Miqui Lab, ma sicuramente molte mamme sanno di cosa sto parlando..... 

Have you ever heard about the rain stick, or you know what? I did not know him very well until recently when I came across in the facebook page of Michela Spanolo .... Miqui Lab, but surely many moms know what I'm talking about .....

                                                                       


Foto tratta da wikipedia



Il bastone che vedete nella fato è quello originale, realizzato con il cactus. Uno strumento utilizzato soprattutto in America Centro Meridionale, utilizzato per i riti propiziatori della pioggia..... 

I bastoni della pioggia di Michela Spagnolo sono in un certo senso rivisitati e capirete percéè..... condivido con voi la sua presentazione....

The stick in the picture is the original, made with cactus. A tool used primarily in Latin America, used for rites of rain ...
The rain sticks by Michela Spagnolo are in a sense revisited and you will understand why ..... I share with you her presentation ....

Quale modo migliore per spiegare cosa sia il Bastone della Pioggia se non evocare l’immagine che tutti abbiamo visto almeno una volta in un film, un libro o in un cartone animato, di una tribù di un remoto villaggio mesoamericano o africano, che si raccoglie intorno al fuoco ballando per invocare la pioggia, al ritmo scandito da stani oggetti decorati in maniera rituale. Ecco, i miei Bastoni della Pioggia partono da lì e attraversano le epoche e l’evoluzione dei materiali, per diventare uno strumento di gioco e apprendimento per i più piccoli. Originariamente erano pezzi di cactus essiccati al cui interno venivano chiuse spine e sassolini che replicavano il rumore della pioggia, ma non essendoci troppi cactus nel mio quartiere a Firenze, ho ripiegato su tubi di cartone pressato riempiti di legumi essiccati, riso e così via.
Nel nido dove stanno i miei bimbi un giorno ci dissero di costruirne uno e costruirlo mi è piaciuto molto, ma quando ho visto quanto si divertiva mio figlio a giocarci mi sono detta che tutti i bimbi dovrebbero averne uno! I miei due figli, rispettivamente di due anni e otto mesi il primo e di otto mesi il secondo, condividono il capostipite della mia collezione, Welcome to the jungle, ci giocano entrambi ed è bellissimo notare come sia diverso il loro modo di approcciarli. Il primo sembra già dominarne le sfumature dei diversi suoni emessi nei vari movimenti del Tubo, e si nota come ogni tanto la curiosità lo spinga ad abbandonare le sue macchinine (quelle non si battono facilmente!!) per andare dal suo Tubo e ascoltare cosa abbia da dire in quel momento, una volta agitato, rotolato, o sbatacchiato in mille modi. Il secondo invece ha ancora un approccio primordiale, quasi famelico; nel tentativo di scoprire quale sia la magia che racchiude quello strano Tubo decorato lo affronta da ogni lato, nell’intento di trovare un varco per liberare il suo misterioso contenuto.
La teoria pedagogica che segue l’idea di regalare ad un bimbo questo fantastico prodromo di strumento musicale è il metodo Gordon anche detto Teoria dell’apprendimento musicale, finalizzate appunto allo sviluppo della musicalità e dell’orecchio e rivolte specialmente ai neonati e ai bambini in età prescolare, applicate in corsi di musica o all’interno di asilo nido e scuole dell’infanzia. 
In altre parole, l’attitudine musicale, innata in ogni individuo, si sviluppa nei primi anni di vita a contatto con l’ambiente musicale in cui si vive. E’ la qualità di questo ambiente ad influenzare il potenziale di apprendimento musicale del bambino in modo evidente nei primi tre anni di vita e via via fin quando il loro potenziale si stabilizza. La percezione musicale non è separabile dalle altre attività espressive (linguaggio, gesto, immagine, danza); tali attività si intersecano, si associano, si confrontano, trovando la massima coesione nell’approccio fantastico e creativo e impiegando come materiale tutto ciò che appartiene al loro potenziale comunicativo. Il bastone della pioggia è uno strumento che permette al bambino in maniera libera ed autonoma di scoprire e riprodurre suoni, stimolare la curiosità e l’attenzione.

What better way to explain what the Stick of rain if not evoke the image we've all seen at least once in a movie, a book or a cartoon, a tribe from a remote village Mesoamerican or African, that gathers around the fire dancing in order to invoke the rain, the rhythm punctuated by strange objects decorated in a ritual. Behold, my Sticks Rain depart from there and through the ages and the evolution of materials, to become one of the game and training tool for the little ones. Originally they were pieces of dried cactus inside which were closed thorns and pebbles that replicated the sound of rain, but since not too many cactus in my neighborhood in Florence, I folded up a cardboard tube filled with dried beans, rice and so on.
In the nest where they're my kids one day they told us to build one and build it I liked a lot, but when I saw ow much does enjoyed my son to play with it I told myself that all children should have one! My two sons, respectively, of two years and eight months the first, and eight months the second, they share the progenitor of my collection, Welcome to the jungle, they both play and it is great to note how different the way they approach them. The first seems to already dominate the nuances of the different sounds in the various movements of the tube, and you notice how every time the curiosity pushes him to give up his toy cars (those not easily beat !!) to go from his tube and listening to what it to say at that moment, when shaken, rolled, or rattled in a thousand ways. The second is still a primitive approach, almost hungrily; in an attempt to find out what the magic that encloses the strange faces decorated the tube on each side, in order to find a way to free its mysterious content.      
Educational theory that follows the idea of giving to a child this great forerunner _ musical instrument is the method Gordon also said music learning theory, aimed precisely to the development of musicality and ear directed especially for babies and children preschoolers, applied in music courses or in daycare and preschools.
In other words, the musical aptitude, innate in every individual, develops in the first few years of life in contact with the musical environment in which you live. It is  'the quality of this environment to influence the music learning potential of the child so obvious in the first three years of life and so on until the potential stabilizes. Musical Perception is not separable from the other expressive activities (language, gesture, image, dance); these activities intersect, associate, comparing, finding the maximum great cohesion in the approach and creative and employing as a material all that belongs to their communicative potential. The rain stick is a tool that allows your child to free and autonomous way to discover and play sounds, stimulate curiosity and attention.













Questo è il bastone della pioggia che ho ricevuto per la collaborazione

This is the rain stick I received for collaboration












A breve condividerò con voi un video dove sentire il bellissimo suono emesso da questo bastone della pioggia.....

Soon I will share with you a video where to hear the beautiful sound from the rain stick .....



Vi lascio il link per info e contatti

I leave you link for info and contacts






Potrebbe piacerti anche...

18 commenti:

  1. bellissimo questo bastone da pioggia non lo avevo mai visto, nemmeno sentito nominare, ho letto con piacere la spiegazione e ti ringrazio!

    RispondiElimina
  2. ma che idea carinissima, io non ne avevo mai visto uno, poi mi piacciono le personalizzazioni

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Anche io non ne avevo mai sentito parlare e sinceramente è stata una piacevole scoperta....

      Elimina
  3. Bellissimi! Una versione simile all'originale lo abbiamo anche noi al Centro Infanzia, e i bambini ne sono davvero affascinati! Grazie e buona domenica!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Sono perfetti per i bimbi è vero..... buona settimana!

      Elimina
  4. ma sai che non sapevo nemmeno dell'esistenza del bastone della pioggia, è un'idea veramente bella!

    RispondiElimina
  5. sii certo il bastone della pioggia!!! Mi hai fatto venir voglia di farne uno anche a me! :-) A smile please

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Che brava che sei..... io non ho mai il tempo di fare niente..... :)

      Elimina
  6. Non avevo mai sentito parlare del bastone della pioggia. Questi sono molto belli. Aspetto il tuo video.

    RispondiElimina
  7. Che oggetti originali!
    www.nothingtoamend.com

    RispondiElimina
  8. Bellissimo questo bastone, non lo conoscevo mi hai proprio incuriosita

    RispondiElimina
    Risposte
    1. sulla pagina facebook trovi altri modelli..... la mia è una limited edition natalizia

      Elimina
  9. Troppo carini questi bastoni della pioggia! Sinceramente ne ignoravo completamente l'esistenza, mi hai aperto un mondo XD Giorgia Minutoli

    RispondiElimina
  10. sono molto carini questi bastoni , anche se io non ne avevo mai visto uno, mi piacciono molto

    RispondiElimina
  11. molto curioso il tuo racconto su questo bastone della pioggia, non avevo idea esistessero poi le personalizzazioni sono molto belle, grazie

    RispondiElimina
  12. Ma che carino e simpatico questo bastone della pioggia, pensavo esistesse solo nei film! Un'idea regalo originale

    RispondiElimina