Un bacio.... senza glutine....

22:14 Greta Giordano 2 Comments

Il 6 luglio è stata  la Giornata Mondiale del Bacio e a noi questo fa pensare all’amore, ai cuori, ai momenti romantici…e alla pasta! Perché come contorno a un bacio, cosa è più romantico di una cenetta a  lume di candela, guardandosi negli occhi e condividendo un piatto saporito o afrodisiaco?
Secondo noi la pasta, è l’alimento perfetto per una cena tra innamorati: è versatile – grazie all’ampia gamma di condimenti esistenti e da inventare, non appesantisce e anche un solo piatto sfama, perciò può rappresentare anche la portata principale e unica (dolce a parte?) di chi vuole godersi una serata romantica.
E poi diciamocelo, è un alimento che si presta alla condivisione, perché non deve essere tagliato ed è già tutto condito: le farfalle sono facili da infilzare con la forchetta e con una scusa si può assaggiare dal piatto dell’amato; le paste più piccole possono essere mangiate al cucchiaio come un dessert; qualcuno preferisce gli spaghetti, per replicare la famosa scena di Disney di Lilly e il Vagabondo
e rubare un bacio a metà cena (www.youtube.com/watch?v=EHLtT9j7q2Q).   


                                                                                      



Anche chi segue una dieta senza glutine oggi può organizzare una cenetta all’insegna del romanticismo e a base di pasta, ce ne è davvero per tutti  i gusti (www.schaer.com/it/prodotti-senza-glutine/pasta).
Noi oggi vi proponiamo una ricetta per preparare le penne, ma è solo un suggerimento: l’importante è che a condividere il primo con voi, sia qualcuno… della vostra stessa pasta!

E voi quale preferite? Qual è il vostro #baciosenzaglutine


Penne Schär pasticciate con melanzane e mozzarella

Ingredienti
½ scalogno (meglio non esagerare se ci aspettano dei baci, no?)
½ porro
1 melanzana
200grammi di polpa di pomodoro
Olio
Sale
Bocconcini di mozzarella
Foglie di basilico e/o di menta
Latte q.b.
Eventualmente formaggio grattugiato

Porzioni: per 2

Preparazione
Sbucciate lo scalogno e il porro e tritateli finemente.
Soffriggeteli in una padella con due cucchiai d’olio d’oliva e un pizzico di sale. Nel frattempo lavate e la melanzana e tagliatela a tocchetti delle dimensioni che preferite.
Quando lo scalogno si è dorato a sufficienza, aggiungete nella padella le melanzane, la polpa di pomodoro un cucchiaio alla volta e delle foglie di basilico e/o di menta. Aggiungete poi un cucchiaio d’olio e mescolate il tutto. Coprite la pentola e lasciate cuocere le melanzane mescolando regolarmente e aggiungendo eventualmente altra polpa di pomodoro e sale a piacere.
Le melanzane daranno un tocco di piccantezza al sugo, se volete addolcirlo aggiungete dei cucchiai di latte.

Mentre le melanzane cuociono, salate e portate ad ebollizione una pentola d’acqua; aggiungete le penne e attendete che siano cotte al dente. Scolatele, ma conservate un po’ di acqua di cottura.
Condite le penne scolate e aggiungete un cucchiaio di acqua di cottura per migliorare l’aderenza del sugo.
A questo punto aggiungete i bocconcini di mozzarella e mescolate in modo che la mozzarella inizi a filare.

La pasta è pronta per essere servita, ma se non è ancora ora di cena, potete mettere la pasta in due terrine, grattugiare del formaggio sulla superficie e scaldare il tutto in forno per 5 minuti a 170° poco prima della cena, lasciando solo che il formaggio sulla superficie assuma una leggera doratura.

L’idea in più
Cosa ne pensate di decorare la tavola in modo originale con dei fiori creati proprio con la pasta?
Potete trovare le istruzioni sul blog di Celiaca per Amore (www.celiacaperamore.it/fiori-destate-decorare-la-tavola-estiva


                                                                                   




Alice Goddi
Junior Account Executive

T +39 02 57378319             


Weber Shandwick, via Valtellina, 17 20159 Milan Italy
                                                                                                     





Potrebbe piacerti anche...

2 commenti:

  1. La pasta è sempre la pasta, un piatto che a casa mia non si deve eliminare in nessun caso, troppo buna e ci si può sbizzarrire nel prepararla. L'immagine di sopra fa molta tenerezza ! Felice giornata !

    RispondiElimina
  2. la proverò sicuramente come ricetta!

    www.nonsidicepiacere.it

    RispondiElimina